Salesforce a buy on $27.7bn Slack acquisition?

Cloud software pioneers Salesforce (CRM) is to buy work-chat service supplier Slack (WORK) for $27.7bn.

Slack will be the biggest acquisition that Marc Benioff-owned Salesforce has made to date. Shares dropped by around 5% upon the news, due to the size of the deal.

Slack shareholders will receive $26.79 in cash and 0.0776 shares of Salesforce common stock under the deal. Salesforce agreed to pay a 55% premium to Slack stock’s November 24th 2020 closing price.

Based on the size of the deal, and its potential making Slack a major player in the business comms stakes, our rating on the Marketsx platform, based on analyst’s insights, is a strong buy.

At the time of writing, Salesforce avg. price target is now $291.53 – an upside of 21%.

The deal is to give both Slack and Salesforce a shot a levelling the playing field against current sector leader Microsoft. The Seattle-based software giant has been busy in lockdown, with Teams seemingly becoming the de facto software intra-business communications choice during the pandemic.

Microsoft can, however, boast a marketing budget to make Croesus blush, and already has elephantine brand recognition. Additionally, it has bundled Teams in its Office business software packages, which makes its ubiquity alongside other day-to-day standard apps like Word and Excel, less than surprising.

Slack, which launched in 2014, hasn’t had the backing that Teams can boast. However, governments and companies have been switching over to it in larger numbers as they seek out a nimbler alternative to email. Is email really in danger of becoming electronic snail mail? Probably not, as Outlook is pretty much industry standard, but with Salesforce’s backing and investment, Slack may see larger widescale adoption.

For instance, Salesforce could pull a Microsoft and package Slack alongside its other business software options to mirror Office 365.

Salesforce is casting a wider net of acquisitions. It picked up Tableau Software, a data analytics specialist, last year for cool $15.7bn and was even in the running to secure LinkedIn in 2016 before Microsoft hoovered up the social media platform.

Work-from-home enablers are particularly hot right now. But a vaccine is knocking on the door, with the UK approving the Pfizer BioNTech vaccine for mass roll out this week, so will people still be working from home as “normality” reasserts itself? Probably. The benefits are being widely felt, and there’s a general feeling amidst workers of all stripes that home working, with all its added flexibility, is the future.

Certainly, this all plays into Benioff’s vision of a world governed by cloud-based computing. Software as a service is very quickly becoming the model for developers and suppliers globally, so it stands to reason Salesforce is moving to shorten the gap between itself and Microsoft.

Salesforce reported October quarter earnings and revenue that topped analyst estimates following on from big investment gains on Snowflake stock.

As such, Salesforce earnings rocketed to $1.74 a share. Its gains from investments totalled 86% in latest earnings, the company said, with revenues rising 20% to hit $5.42bn.

Slack is due to report its Q3 2021 earnings after market close on Wednesday 9th December.

Dow reshuffle: Exxon, Pfizer, Raytheon out; Amgen, Salesforce.com, Honeywell in

Major changes to the Dow Jones Industrial Average have been announced in the wake of Apple’s 4-for-1 stock split.

Exxon Mobil, Raytheon and Pfizer are to be dropped – all stocks dropped on Tuesday after the announcement late on Monday. As of August 31st, they will be replaced by Honeywell, Salesforce.com and Amgen. All three rose sharply on anticipated rebalancing into these stocks by passive and tracker funds.

It leaves United Health the largest stock on the Dow, with the Apple stock split reducing its weighting as the Dow is a price-weighted index. Many may question why the likes of Amazon, Facebook or Alphabet have not been included instead, but the thinking around index composition for the Dow has never been entirely clear.

What do hedge funds, analysts and insiders say about these new Dow components?

Amgen (AMGN)

Honeywell (HON)

Salesforce.com (CRM)

La settimana che ci aspetta: La convention repubblicana dà il via alle elezioni presidenziali

La convention repubblicana di questa settimana segna la fine delle scaramucce e l’inizio della campagna vera e propria per la corsa alla Casa Bianca. Dopo aver raggiunto valori record la scorsa settimana, gli investitori stanno guardando con interesse ad un potenziale aumento della volatilità con l’avvicinarsi delle elezioni. Nel frattempo, nei prossimi giorni verranno rilasciati molti dati retrospettivi che potrebbero determinare spostamenti nei mercati.

La convention repubblicana dà il via alle elezioni presidenziali

La convention repubblicana non segnerà solo l’avvio della corsa per le elezioni presidenziali di quest’anno, ma anche la corsa per il candidato del partito repubblicano per il 2024. Le attenzioni del mercato si rivolgeranno sempre di più alla corsa presidenziale di novembre, quando mancano poco più di due mesi al giorno delle elezioni. I Vix futures indicano che gli investitori stanno iniziando ad orientarsi verso una maggiore volatilità con l’avvicinarsi delle elezioni. Scopri tutto ciò che devi sapere sulle elezioni americane e segui la nostra copertura speciale dell’evento.

Dati economici da osservare

Questa settimana saranno molti i dati economici sotto la lente d’ingrandimento. La lettura sulle vendite al dettaglio della Nuova Zelanda darà il via all’apertura dei mercati per la settimana di negoziazione. Martedì esamineremo un paio di eventi programmati in via provvisoria: le audizioni del rapporto sulla politica monetaria del Regno Unito e il rapporto sulla valuta del Ministero del Tesoro statunitense. Di sicuro martedì ci sarà la pubblicazione del rapporto della Conference Board sulla fiducia dei consumatori statunitensi.

Mercoledì è previsto il rapporto settimanale sulle scorte di greggio, nonché gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti e l’attività del settore edilizio in Australia. Giovedì verrà reso noto il numero settimanale di richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, che è diventato l’indicatore economico ad alta frequenza più osservato. Da tenere d’occhio anche le vendite immobiliari e le cifre preliminari (seconda stima) del PIL.

Venerdì, altri dati dagli Stati Uniti completeranno la settimana. Sulla lista ci sono l’indicatore dell’inflazione preferito dalla Fed (l’indice dei prezzi core PCE), le spese personali, il sentiment dei consumatori dell’Università del Michigan e il l’indice Chicago PMI.

Effettua il login o registrati per vedere il calendario completo degli eventi economici sulla piattaforma.

Gli utili da osservare

Giovedì, il gigante della pubblicità WPP relazionerà sui suoi risultati provvisori per il semestre concluso il 30 giugno. Il colosso dell’advertising rappresenta un utile barometro della fiducia economica. Per far fronte alla pandemia, le grandi aziende hanno ridotto i budget di marketing, e WPP ha già avvisato che quest’anno il contraccolpo sarà duro. Tuttavia, l’azienda rivale Publicis ha riportato un calo del 13% nelle vendite omologhe nel secondo trimestre, molto meglio del -20% che era stato previsto. Quest’anno le azioni di WPP sono in calo di oltre il 40%: Publicis potrebbe dare un indizio sul fatto che il titolo riuscirà a trovare un nuovo corso? Osserveremo con interesse anche l’azienda di recruitment Hays, che giovedì effettuerà il report definitivo, e che spesso è un ottimo indicatore dello stato di salute generale del mercato del lavoro a livello globale.

Martedì sono attesi gli utili di Salesforce.com (CRM) e della relativa crescita del fatturato per il trimestre concluso a luglio. L’utile per azione è previsto 0,7 USD su ricavi di pari a 4,9 miliardi di USD.

CySEC (Europa)

Prodotto

  • CFD
  • Negoziazione di azioni
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Compensazione FSCS per l’Investitore fino a EUR 20.000
  • Copertura assicurativa da €1.000.000**
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com, gestito da Safecap Investments Limited (“Safecap”) Regolamentato dalla CySEC con licenza numero 092/08 e dalla FSCA con licenza numero 43906.

FSC (Globale)

Prodotto

  • CFD
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo
  • Copertura assicurativa da $1.000.000**

Markets.com, gestito da Finalto (BVI) Limited (“Finalto BVI”) Tiene la licencia número SIBA/L/14/1067 regolamentato dalla B.V.I Financial Services Commission (“FSC").

FCA (Gran Bretagna)

Prodotto

  • CFD
  • Le spread bet
  • Costruttore di strategia

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Indennizzo agli investitori della FSCS fino a GBP85.000. *a seconda di criteri ed idoneità
  • Copertura assicurativa da £1.000.000**
  • Protezione dal Saldo Negativo

Markets.com gestito da Finalto Trading Limited Regolamentato dalla Financial Conduct Authority (“FCA”) con licenza n.607305

ASIC (Australia)

Prodotto

  • CFD

  • I fondi dei Clienti sono tenuti in conti bancari separati
  • Verifica elettronica
  • Protezione dal Saldo Negativo
  • Copertura assicurativa da $1.000.000**

Markets.com, gestito da Finalto (Australia) Pty Limited Detiene una licenza per i servizi finanziari australiana n. 424008 ed è regolamentata nella fornitura di servizi finanziari dell’Australian Securities and Investments Commission (ASIC”).

Selezionando uno di questi organismi di regolamentazione, verranno visualizzate le informazioni corrispondenti su tutto il sito web. Se vuoi visualizzare le informazioni per un organismo di regolamentazione diverso, selezionalo. Per maggiori informazioni, clicca qui.

**Soggetto a termini e condizioni. Consulta la polizza integrale per maggiori dettagli.

 

Ti sei perso?

Abbiamo rilevato che sei sul sito . Dal momento che ti stai collegando dall’, valuta se effettuare nuovamente l’accesso al sito , soggetto alle misure di intervento sul prodotto dell’. Pur rimanendo libero di navigare su queste pagine su tua esclusiva iniziativa, visualizzando il sito per il tuo paese potrai consultare le informazioni di regolamentazione pertinenti e le protezioni fornite dall’azienda scelta. Vuoi essere reindirizzato al sito ?